PNO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO

La cultura delle Certificazioni dopo la carriera universitaria è già presente in Europa in qualsiasi ambito professionale. La Certificazione di Fisioterapista Ortokinetico® si colloca nello SPC-Sviluppo Professionale Continuo che il professionista intraprende dopo l’università.
Non deve essere confuso con lo SP-Sviluppo Professionale (senza Continuo) ovvero con il percorso di studi universitario (Laurea, Master, Magistrale, ecc.) a volte con riferimento a standard nazionali e internazionali in tema di Terapia Manuale, Osteopatia, Riabilitazione Sportiva , ecc.
Il tema dello Sviluppo Professionale Continuo favorisce la cultura del cambiamento, del miglioramento continuo e della responsabilizzazione verso la qualità e la Clinical Governance.
Lo SPC-Sviluppo Professionale Continuo diversamente dallo SP (senza Continuo)  favorisce la cultura del cambiamento, del miglioramento continuo e della responsabilizzazione verso  la Clinical Governance e verso la qualità. Il tema dello SPC caratterizza le organizzazioni dotate di una cultura incentrata sul cambiamento, offrendo ai singoli professionisti l’opportunità di impostare i cicli di miglioramento continuo attraverso la misurazione dei comportamenti clinici ( audit, valutazione degli outcome) e con l’ausilio della pratica riflessiva e della valutazione tra pari.
Lo SPC è costituito da gran parte delle attività post-laurea ed extrauniversitarie attraverso strategie dedicate a sostenere:


continuo miglioramento delle performance sanitarie;
continua modifica dei comportamenti professionali;
continui cambiamenti della domanda di salute


poiché nell’era della Formazione Continua è anacronistico pensare che le competenze vengano certificate una sola al termine dell’Università.

Nel rispetto delle scelte iniziali intraprese nella formazione nell’ambito delle Terapie Manuali e Riabilitazione dei disordini muscoloscheletrici, il Fisioterapista se lo ritiene può affrontare lo SPC secondo gli standard del PNO-Piano Nazionale Ortokinetico e pertanto raggiungere la Certificazione di Fisioterapista Ortokinetico®.
La Certificazione, quale strumento di riconoscibilità sociale ( non confusione per il cittadino) dichiara come il professionista affronta lo SPC secondo degli standard che allo stato attuale rappresentano una garanzia per rispondere positivamente a quanto oggi e in futuro la società richiederà al professionista.

Nel contesto dello SPC, il PNO-Piano Nazionale Ortokinetico opera sul territorio nazionale con innovative strategie di continuo miglioramento dei comportamenti professionali, successivamente redatte anche a livello internazionale dalla World Confederation for Physical Therapy.

 

Il PNO-Piano Nazionale Ortokinetico implementa le raccomandazioni della World Confederation for Physical Therapy , in particolare la necessità di dimostrare una maggiore responsabilità attraverso la Clinical Governance affinchè l’utilizzo degli strumenti del governo clinico, attraverso l’attenzione all’efficacia e all’appropriatezza clinica e organizzativa delle prestazioni sanitarie, diventi parte integrante dell’agire delle organizzazioni e dei professionisti.

il PNO interviene sull’eterogeneità della formazione post laurea, cui i fisioterapisti da sempre attingono e sulla frammentazione culturale e clinica con un piano di azione basato sulla condivisione delle competenze necessarie a sostenere il Processo Assistenziale Fisioterapico .

In tema di Formazione Continua quale strumento della clinical governance , il Piano Nazionale Ortokinetico valorizza, quindi, i molteplici percorsi post laurea già effettuati, propone le eventuali integrazioni, consente di pianificare e ottimizzare l’investimento per l’aggiornamento successivo e lo orienta affinché si trasformi in una formazione organica e integrata, capace di incrementare il valore delle competenze (Orientamento Formativo).

 

ISCRIVITI ALLA
NEWSLETTER

Dichiaro di aver letto e di accettare la Privacy Policy